Ultima modifica: 11 Maggio 2022
Istituto Comprensivo di Merate > Circolari > Circolare n. 216 – organizzazione progetto Piano delle Arti

Circolare n. 216 – organizzazione progetto Piano delle Arti

circolare 216 – programmazione Piano delle Arti

Nell’ambito del Progetto in oggetto, come da programmazione in rete con l’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” e con l’Istituto Comprensivo “G. Galilei” di Busto Arsizio, sono previste iniziative di scambio e di raccordo tra le istituzioni scolastiche del territorio, di cui si allegano i Programmi.

Il progetto I tesori delle nostre radici, finanziato nell’ambito del Piano delle ARTI dall’USR Lombardia, finalizzato alla promozione e alla partecipazione delle alunne e degli alunni e delle studentesse e degli studenti, sarà occasione per conoscere il patrimonio culturale e ambientale dell’Italia e delle opere di ingegno di qualità del Made in Italy.

Il progetto sta coinvolgendo diverse classi degli Istituti, agevolando la rete e lo scambio di buone pratiche con altre realtà scolastiche del territorio, con particolare riferimento alle tradizioni, al patrimonio culturale e valoriale rappresentato dai diversi contesti territoriali.

L’IC De Amicis ha basato la sua azione progettuale facendo riferimento al linguaggio della danza come mezzo di espressione del corpo, parte integrante dei rituali, forma di preghiera, momento di aggregazione della collettività nelle feste popolari, occasione di incontri tra le persone in generale.

L’IC Galilei ha proposto delle attività incentrate sulla valorizzazione della tessitura del cotone, storica attività condivisa in passato con il nostro territorio, attraverso differenti laboratori, a partire dalla materia prima, il cotone, incluse le fasi di lavorazione e la storia di alcune industrie, fino al prodotto finito, ai suoi usi ed alle tradizioni locali ad esso connesse, compresi il riferimento al “filo” inteso simbolicamente come elemento che crea “intrecci” e “legami”.

I plessi del nostro Istituto hanno invece lavorato in diversi ambiti, valorizzando le diverse vocazioni del territorio:

–             la scuola dell’infanzia di viale Verdi ha approfondito la produzione di cosmetici, grazie alla collaborazione con la Fondazione “Luigi Clerici” che è culminata con un laboratorio di produzione di saponette, valorizzando la didattica laboratoriale;

–             la scuola dell’infanzia e la scuola primaria di Sartirana hanno invece focalizzato l’attenzione sul lago e sulla riserva naturale dell’omonima frazione,  realizzando percorsi didattici e cartelli informativi sulla fauna locale;

–             tutti i plessi hanno valorizzato il Parco Regionale del Curone, le riserve naturali e le imprese artigianali a conduzione famigliare che si occupano di produzioni tradizionali, come ad esempio il formaggio locale;

–             la scuola primaria di Montello ha realizzato un percorso didattico per le vie cittadine, che prevede la visita ai principali edifici storici e la secondaria di primo grado avvierà in seguito un gioco dell’oca su questo tema, dal titolo “Questo gioco s’ha da fare!” che si realizzera’ nella giornata del 13 maggio nel cortile della scuola secondaria di primo grado dalle ore 11.30 e coinvolgerà sia gli ospiti che alcuni alunni della primaria di Montello,assistiti dagli alunni delle classi suddette, in ottica di interscambio.

Per quella giornata la normale attività prevista nel cortile principale della scuola secondaria per il secondo intervallo non potrà avere luogo all’esterno.

La programmazione della giornata del 13 maggio, in linea di massima sarà la seguente:

h 9.00-10.00 circa: momento iniziale collegiale a Montello, apertura dei lavori dei Dirigenti e delle Autorità, a cui seguirà l’esecuzione in ottica di scambio e conoscenza di “flash mob”/ “bans” tra gli alunni stessi (saranno presenti le classi quinte di Montello, una rappresentanza della scuola dell’infanzia di V. Verdi accompagnati dalla maestra Aloisio e una rappresentanza degli alunni della scuola secondaria – 7 alunni di 1A accompagnati dalla prof.ssa Valsecchi).

Successivamente si provvederà alla divisione degli alunni ospiti in due gruppi:

Le attività saranno di due tipologie diverse:

10.00-13.00 circa:

1° gruppo/scuola – escursione nel parco di Montevecchia e del Curone a cura della Prof.ssa Valsecchi e degli alunni della scuola secondaria di primo grado della classe 1A, con momenti di gioco e scambio, al termine della quale si tornerà presso la scuola di via Montello con il pullman.

2° gruppo/scuola – Orienteering per i monumenti di Merate a partire dalla scuola di Montello: gli studenti, divisi in 4 gruppi da 15 ciascuno (10 ospiti e 5 di Montello) partiranno a piedi, scaglionati ogni 15 minuti con arrivo alla sede del Collegio Manzoni, dove saranno man mano accolti dalla prof.ssa Cafaro in sala poltrone rosse e, quindi, vedranno insieme un video, elaborato dagli alunni di 2E sui lavori che uomini e donne svolgevano in Brianza nel passato. In seguito, guidati dalle docenti Cattaneo, Riva e Lorenzoni svolgeranno l’attività: “Questo gioco s’ha da fare”.

Infine ritorno alla scuola di Montello per il pranzo.

La prof. Valsecchi ed i suoi alunni rientreranno alla secondaria con lo scuolabus comunale

In caso di pioggia le esposizioni ed i giochi verranno effettuati il 13 maggio nella palestra della scuola di Montello.

Per le attività presso gli Istituti scolastici IC “E. De Amicis” e IC “G. Galilei” di Busto Arsizio, programmata per il 10 maggio, si rimanda ai Programmi allegati che prevedono in linea di massima l’accoglienza con danze a tema, visita al museo del tessuto di Busto Arsizio e visita all’IC Galilei e “De Amicis” per l’osservazione dei prodotti e la visione degli elaborati degli Istituti.

In un’ottica di disseminazione e di visibilità dei lavori, si rimanda al sito del Progetto in fase di allestimento.

L’occasione è gradita per ringraziare della collaborazione, della professionalità e della condivisione di tutti.

 

Cordiali saluti.

 

La Dirigente Scolastica

prof.ssa Antonina RAINERI